AGGIORNAMENTO PROGETTO “FARMACIA SOCIALE” MOZAMBICO

farmacia_sociale_mozambico2

Africaon ha avviato a fine 2010 un primo progetto nel settore sanitario, progetto pienamente operativo e ad alto valore comunitario.

L’intervento nasceva per sopperire alla mancanza di strutture di primo intervento decentrate nelle località più distanti dagli ospedali.

Il progetto è stato avviato con il nostro partner locale Kulima (organizzazione non governativa mozambicana) e sotto la supervisione del Ministero della Salute che da tempo caldeggia le realizzazione di progetti come quello sotto descritto. La difficoltà ad accedere ad un servizio minimo sanitario (se non percorrendo diverse decine di chilometri, spesso a piedi o con mezzi di fortuna ) comporta per gli abitanti di alcune zone rurali della provincia di Maputo, la quasi impossibilità di farsi curare da malattie o malesseri facilmente diagnosticabili e curabili.

Inoltre le donne incinte, proprio per la loro situazione, sono nell’impossibilità di avere un monitoraggio di base sulle loro condizioni in gravidanza. Per ovviare a questa situazione Africaon coordinandosi con le competenti autorità,dopo aver individuato le aree dove maggiormente è presente questa carenza di infrastrutture sanitarie tra i sette distretti della Provincia di Maputo (Magude, Moamba, Namaacha, Matutuine, Manhiça, Boane, Marracuene) ha scelto la località di Porto Henrique, Namaacha per avviare la realizzazione del primo centro di salute (farmacia sociale).

La località di Porto Henrique dista una cinquantina di chilometri da Maputo, ed è molto vicina al confine con lo Swaziland. Il bacino di utenti della farmacia sociale è di circa 3500 persone delle quali 1500 residenti a Porto Henrique e 2000 nelle campagne circostanti. I lavori di realizzazione della struttura sono terminati nel 2012.

L’opera è stata poi consegnata per l’avvio delle attività alle locali autorità competenti (ministero della salute) che attualmente gestisce la struttura assicurando la presenza quotidiana di personale medico o paramedico scorte di medicinali, fornitura strumenti scientifici ecc.

Ad oltre due anni dalla fine dei lavori la “Farmacia sociale” ad oggi offre quindi un servizio qualificato ed essenziale alla comunità garantendo centinaia di accessi e consulenze mensili. Nelle foto seguenti la struttura e la festa per la sua inaugurazione.

Post a comment